Verbania

Cazzaniga: 'Non volevo uccidere nessuno'

"Durante la mia lunga attività di medico non ho mai voluto uccidere nessuno. I farmaci che ho somministrato avevano l'unico scopo di lenire le sofferenze fisiche e psichiche dei pazienti, essendo io contro l'accanimento terapeutico". Sono le parole di Leonardo Cazzaniga, ex viceprimario del pronto soccorso di Saronno (Varese), a processo in Tribunale a Busto Arsizio (Varese) per undici morti in corsia e tre nella famiglia della sua ex amante, l'infermiera Laura Taroni, già condannata a 30 anni in abbreviato per la morte di madre e marito. Cazzaniga ha rilasciato oggi dichiarazioni spontanee in Tribunale a Busto Arsizio. Cazzaniga, assistito dal suo avvocato Ennio Buffoli, ha parlato al termine della testimonianza resa in aula oggi da Iliescu Radu, uno degli infermieri del pronto soccorso che aveva denunciato il suo operare ai superiori.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie